Terceira

  • Sfilate popolari, durante le feste di S. Giovanni (dette ‘Saojoaninas’), ad Angra do Heroísmo
  • Festa della vigna e del vino, celebrata per divulgare la tradizione isolana della vendemmia
  • Sfilate popolari, durante le feste cittadine, a Praia da Vitória

Festività

L’isola in festa: più che uno slogan o un modo di dire, questa è una realtà innegabile, che la tradizionale ospitalità delle genti di Terceira cerca in tutti i modi di conservare e valorizzare. Le Feste del Divino Spirito Santo, che si svolgono intorno ai pittoreschi impérios, sono intensamente vissute nel corso delle otto settimane che intercorrono tra la Pasqua e la Domenica della Trinità: nelle diverse località dell’isola si succedono animate cerimonie e banchetti.

Nel periodo di Carnevale hanno luogo le Danças de Carnaval, una singolare manifestazione di teatro popolare. Per tre giorni gli abitanti dell’isola scendono in strada o si affollano nelle sale per non perdere neppure un istante di queste “danças”, dette anche “bailinhos”. Durante lo spettacolo, i vari gruppi interpretano storie in cui è importantissima la componente satirica.

Nel mese di giugno, le Sanjoaninas, feste dedicate a S. Giovanni, invadono le vie di Angra do Heroísmo durante dieci giorni di seguito. Cortei, concerti, giochi taurini (nell’arena o per le vie), taverne aperte piene di cose appetitose, spettacoli di teatro, fuochi d’artificio e competizioni sportive culminano infine nella grande sfilata di marce popolari.

In agosto, Praia da Vitória presenta una programmazione irresistibile: delle Feste di Praia fanno parte giochi taurini, esposizioni, cortei, fiera gastronomica, concerti e conpetizioni nautiche. All’inizio di settembre, a Biscoitos, terra di grande tradizione vinicola, hanno luogo le Feste della Vigna e del Vino.

Angra do Heroísmo è il palco di due importanti festival musicali: AngraRock, a settembre, ed  AngraJazz, ad ottobre. Si tratta di eventi che si inquadrano nella grande tradizione musicale dell’isola, che a livello popolare si esprime, per esempio, nei tipici cantari botta-e-risposta: ancor oggi le feste tercereinsi sono movimentate da cantori che improvvisano versi, divertendo follemente gli ascoltatori.

La tradizione tauromachica è ancora radicata a Terceira, isola in cui si trovano vari allevamenti di tori. L’attività si divide in corride realizzate nell’arena (o sulla spiaggia, come succede durante le feste di Praia), in cui il toro non viene ucciso in pubblico, e le tipiche touradas à corda, manifestazioni in cui il toro corre per le vie attaccato ad una lunga corda tenuta da un gruppo di uomini. L’epoca dei giochi taurini decorre in genere da maggio ad ottobre, con eventi regolari ed altri di carattere spontaneo.